Tumblr Mouse Cursors
Sunshine. Untitled Document
“ Basta con questa pubblicitá dell’hotel
Tri-va-go
Se non c’ho n’euro
Do’-va-do?
Si ama veramente solo una volta nella vita.

Devo molto
a quelli che non amo.

Il sollievo con cui accetto
che siano più vicini a un altro.

La gioia di non essere io
il lupo dei loro agnelli.

Mi sento in pace con loro
e in libertà con loro,
e questo l’amore non può darlo,
né riesce a toglierlo.

Non li aspetto
dalla porta alla finestra.
Paziente
quasi come una meridiana,
capisco
ciò che l’amore non capisce,
perdono
ciò che l’amore mai perdonerebbe.

Da un incontro a una lettera
passa non un’eternità,
ma solo qualche giorno o settimana.

I viaggi con loro vanno sempre bene,
i concerti sono ascoltati fino in fondo,
le cattedrali visitate,
i paesaggi nitidi.

E quando ci separano
sette monti e fiumi,
sono monti e fiumi
che trovi sui ogni atlante.

È merito loro
se vivo in tre dimensioni,
in uno spazio non lirico e non retorico,
con un orizzonte vero, perché mobile.

Loro stessi non sanno
quanto portano nelle mani vuote.

"Non devo loro nulla" –
direbbe l’amore
sulla questione aperta.

Amor che nulla ha amato
Amor perdona porco cane
Lo scriveró sui muri,sulle metropolitane

Di questa cittá…

“ Le persone dovrebbero lasciarsi prima di arrivare a quel punto, a quel punto dove sono arrivati loro. Perché poi ti resta addosso troppo male.
Invece non succede: si arriva fino in fondo, si scola tutta la merda, anche quella che non vi spetta, che rigurgita dai tombini, quella dell’intero palazzo, dell’intera città, di tutte le coppie che si sono lasciate prima di voi, contemporaneamente a voi. Perché la merda parla nei suoi canali sotterranei e si consulta. Tutte le coppie che si lasciano s’infilano nello stesso buco, ripetono lo stesso giro nel castello degli orrori.
No, non bisognerebbe arrivare dove sono arrivati loro.
Ai primi sintomi bisogna andarsene, lasciare il campo. Tanto non va meglio, va peggio e peggio.
Invece la gente non lo sa. La gente spera e continua a stare male.
Ma nessuno sa quanto, solo chi l’ha vissuto sa quanto si sta male.
“ Love wins
“ Non ti ho mai detto,e mai ti dirò,che sarei stata il meglio che potevi scegliere.Ti avevo soltanto detto che sarei stata il meglio di ciò che potevo essere.E l’ho fatto,sai?Tenendomi le tue mezze risposte,subendo le tue lune storte,e decifrando i tuoi silenzi.Sono stata il meglio di me,come ti avevo detto.E penso che se non ti va bene così,se ti interessa altro,se ti piace quel poco che hai,allora tienitelo pure,che è l’unica cosa che sei in grado di tenerti.
“ Il brutto della dipendenza è che non finisce mai bene. Perché ad un certo punto qualunque cosa sia quella che ti fa stare bene, smette di farti bene e comincia a farti male.

Ricomincia nella notte questa storia troppe volte  E ha tirato botte
Colpi bassi mentre vivo , che mi tolgono il respiro
E mi danno la certezza che mi ostinerò a mancarti senza raddrizzare il tiro
Quante volte avremmo detto con fermezza che tra noi era finita
Da domani ricomincia un’altra vita
Tranne poi tornare dove siamo stati sempre certi di trovarci
Siamo sempre stati forti
A lasciarci negli abbracci
A proteggerci dai sassi
A difenderci dagli altri
A lasciarci i nostri spazi

Come te che mi hai dato  il mio giorno più bello nel mondo  l’ho vissuto con te
Solo tu mi hai donato  un sorriso che nasce anche quando un motivo non c’è
E da quando c’è stato sembra schiudere tutte le porte
Sembra schiuderle tutte le volte  Che sto con te
Non lasciamo che sia il tempo a cancellarci senza un gesto
Fino a quando arriverà qualcuno che starà al mio posto.
E’ con te che è iniziato  Il mio viaggio più bello nel mondo

Quando finalmente riprendiamo il giro
E’ una sensazione che mi sembra innata
I miei giorni più belli nel mondo li ho vissuti con te
Solo tu mi hai donato un sorriso che nasce anche quando un motivo non c’è